Escursionismo‎ > ‎

CALICE - ROCCA DI PERTI

ITINERARIO: CALICE LIGURE – CIANASSI – GROTTINO DEL BRIC DELLA CROCE – VETTA DEL BRIC DELLA CROCE

Percorso in auto (da stazione FF SS di Finale Ligure): si prende la prima uscita a destra, in direzione Ventimiglia. Si procede lungo la strada statale SS1 (via Aurelia) per 350 m, quindi si svolta a destra per immettersi nella Strada Provinciale SP490 e la si percorre fino a raggiungere la rotonda di Finalborgo. Si prende la prima uscita e, superato il tratto in discesa ed il ponte sul fiume Pora, si gira a sinistra entrando nella SP17. Si prosegue, fino a raggiungere il centro di Calice Ligure e, appena superata la zona del parco giochi e del Municipio, si svolta a destra in direzione di Carbuta sulla SP 23. Presa “Via Trinchieri” sulla SP 23, si svolta nuovamente a destra e dopo appena 150 m e si entra in “Via Dante Alighieri”. Da qui la strada si restringe. Si supera la Chiesa di Calice Ligure che sorge più in basso a destra e si continua a salire fino ad arrivare al Cimitero. Qui si parcheggia.
In realtà si può proseguire ancora. prima lungo Via Dante Alighieri e poi in “Via Olive”. per parcheggiare in prossimità del sentiero, con però poche possibilità di trovare una zona adatta al parcheggio. Noi per sicurezza, consigliamo di lasciare il mezzo nello spiazzo del Cimitero.
Lunghezza totale del tragitto (stazione FF SS di Finale Ligure – Campo Santo di Calice Ligure): 7 Km.

Classificazione: percorso di interesse storico e geologico - livello medio. 
Da località “Cianassi”, il sentiero compie un anello. Inizia in direzione Sud, poi continua a virare fino a volgere verso Nord in corrispondenza della vetta del Bric. Dalla Croce, il sentiero volge nuovamente a Sud fino a ricollegarsi con la via presa in ascesa che ci riporta allo spiazzo dei Cianassi.

Durata: 2 ore             Lunghezza: 4 Km             Dislivello: 290 m 

Come anticipato poco sopra nelle indicazioni stradali, partendo dal Cimitero di Calice Ligure, bisognerà percorrere inizialmente un tratto di circa 800 m in salita (abbastanza semplice) prima di trovare il sentiero.
Nel dettaglio, dallo spiazzo iniziale, si continua per circa 250 m sino a raggiungere l’incrocio con “Via Olive”. Si prende la nuova via e si continua attraversando la zona abitata per circa 500 m. Effettuati gli ultimi 100 m in ascesa, si abbandona l’asfaltata e si entra nel fitto bosco.

SEGNAVIA: due quadrati rossi.


Sentiero ben segnato, facilmente percorribile, in leggera salita.
Si entra in un tratto ombreggiato di fitto bosco che collega Calice alla località “Cianassi”.
Per raggiungere lo spiazzo dei Cianassi, basterà seguire il percorso segnato e svoltare a sinistra all’unico incrocio che si trova , dopo circa 200 m, per poi vederlo sorgere, dopo altri 250 m.
Giunti ai Cianassi, a quota 220 m.s.l.m., potrete abbeverarvi alla fontanella. Qui cambia il segnavia.

SEGNAVIA: tre pallini rossi affiancati dal segno a bande rossa/bianca/rossa con scritta VP (Via del Purchin).

Sentiero ben segnato, in salita impegnativa.
Proprio dalla fontanella, inizia la via indicata con i tre pallini che, in circa 45 minuti, conduce alla vetta del Bric della Croce. Questo tratto di 750 m è in forte ascesa.
Dopo aver percorso poco più di 400 m di questo tragitto, ci si imbatterà nel grottino del Bric della Croce e nella sua Falesia, la quale costituisce uno dei tanti siti di arrampicata della Rocca di Perti.
Appena superata la peculiare cavità carsica ( è lunga circa 20 m e presenta due uscite), si incontra un bivio importante le cui vie raggiungono entrambe la Croce del omonimo Bric: noi manterremo la sinistra (il sentiero sulla destra sarà la nostra via del ritorno).
Durante la salita, sarà possibile ammirare ancora i resti dell’antico Villaggio delle Anime, che ivi vi sorgeva 8000 anni orsono.
Si tiene prima la destra e poi la sinistra ai due successivi bivi che si trovano prima di raggiungere la cima del Bric della Croce, la vetta della Rocca di Perti (398 m.s.l.m.).
Dalla croce dell’omonimo bric, si può godere di un magnifico panorama: a sinistra, la Rocca dell’Orera e la Caprazzoppa; di fronte, la frazione di Gorra; a destra, la vallata del Comune di Calice Ligure.
Come accennato in precedenza, dalla Croce inizia una discesa indicata che in circa 30 minuti ci riporta ai Cianassi.
Si scende velocemente dal Bric fino a ritrovare il bivio precedente. Si gira a sinistra e si continua fino a ritrovare lo spiazzo con la fontanella da cui siamo arrivati. Nella discesa si apre un’altra via panoramica: di fronte a noi, il Monte Sordo e la Grotta dell’Edera e, più in lontananza, Pian Marino.

Dai Cianassi si percorre a ritroso il sentiero sino a ritornare al punto dove abbiamo lasciato il mezzo.

PUOI SCARICARE LA TRACCIA GPS DELL'ITINERARIO QUI:

FILE.gpx               FILE.tcx

FOTOGALLERY



Comments