Escursionismo‎ > ‎

ORCO FEGLINO - COLLA DI SAN GIACOMO - FAGGI DI BENEVENTO

ITINERARIO: FEGLINO – STRA’ – COLLA DI SAN GIACOMO – FAGGI DI BENEVENTO

Percorso in auto (da stazione FF SS di Finale Ligure): si percorre la strada statale SS1 (via Aurelia) in direzione Savona, svoltando subito a sinistra al primo incrocio (200m dopo la rotonda della stazione). Si prosegue lungo la SP27 e si percorre tutta via Domenico Brunenghi (1,3 Km circa). Giunti in Finalborgo, all’altezza del ponte di Porta Reale, si gira a destra e si continua la salita per Feglino. Percorrere per 5,2 Km la SP27 fino a raggiungere il centro di Feglino. Dall’incrocio di Piazza Durante, si mantiene la destra e si oltrepassa il cavalcavia dell’autostrada, quindi si inizia la salita di Via Rocche Bianche. 800 m dopo, superata una serie di curve, si prende la deviazione a sinistra per “via Concezione” ed il Cimitero di Feglino. Si prosegue per 250 m sulla nuova via, quindi si svolta a destra fino a raggiungere il campo santo. Qui si parcheggia.
Strada stretta dal bivio di via Concezione. Lunghezza totale del tragitto: 8 Km

Durata: 4,30/5 ore             Lunghezza: 17 Km             Dislivello: 620 m

Classificazione: percorso di interesse storico e naturalistico – livello da medio ad alto (per lunghezza e dislivello max).
Data la lunghezza del percorso consigliamo di consultare con particolare attenzione la mappa.

SEGNAVIA: due croci rosse (++).

Sentiero largo e facilmente percorribile, in ripida salita. Seguire sempre il segnavia indicato per non confondersi.
Superato lo spiazzo davanti al cimitero, si prende l’ampia sterrata a sinistra e si inizia una lunga ed impegnativa salita fino alla Colla di San Giacomo.
Lungo questo tratto di percorso, il paesaggio offre una magnifica vista su Orco Feglino e sul mare fino a scorgere in lontananza l’Isola Gallinara.
Si ignorano possibili deviazioni per circa 1 Km (entrambe a destra, la prima dopo 500 m la seconda dopo 900 m), fino a giungere ad un ampio bivio: si prende la via a destra e si continua per 400 m, poi si svolta a sinistra e ci si avvia verso località Strà. 600 m oltre, si sceglie la destra e si prosegue lasciandosi alla spalle la deviazione per la Cascina.
Il sentiero “principale” che va seguito, prosegue ora per circa 1,3 Km fino a raggiungere la “Cascina Prà Martino”. Durante questo percorso, si incontreranno diverse deviazioni, alcune piccole ed altre più ampie e ben visibili. Per non sbagliare, basterà mantenere il passo sulla strada sterrata principale, seguendo sempre il segnavia a doppia croce ed ignorando queste deviazioni (la più rilevante verso destra).
Nel dettaglio durante questo tratto, continuando l’ascesa, il paesaggio si apre nuovamente e regala una bella vista sui colli circostanti e, più in basso, su un antico casolare: “Cascina Mornera”. Si ignora la discesa sulla sinistra e si procede. Successivamente, alla nuova deviazione per “Cascina Giarutte” e “Cascina Bario” 300 m più avanti, si prosegue sempre dritto continuando a salire.
Come accennato in precedenza, si raggiunge “Cascina Prà Martino” a quota 650 m circa, poche decine di metri oltre la quale si effettua una curva a gomito verso destra. 
Dopo circa altri 500 m, il sentiero effettua una nuova stretta curva, immettendosi in un’altra ampia strada sterrata: continuare svoltando a sinistra.
Si procede ora sempre dritto per 1,2 Km, entrando nel percorso dell’Alta Via dei Monti Liguri (AV), fino a raggiungere la Chiesa di San Giacomo a quota 800 m circa. Grazie all’accurata manutenzione del gruppo degli Alpini di Mallare e di Orco, essa è adibita a riparo ed è dotata di elettricità, camino ed un lungo e largo tavolo per bivaccare. Attorno alla Chiesa sorge l’ampio prato della Colla di San Giacomo (a quota 796 m.s.l), nel quale si trovano numerosi tavoli da pic-nic, un monumento ai caduti di guerra ed uno ai partigiani.
Dopo la pausa, si prosegue sempre dritto in direzione Ovest prendendo la larga strada centrale al grande incrocio. Qui cambia il segnavia.

SEGNAVIA: tre pallini gialli su sfondo rosso.

Sentiero segnalato, largo e facilmente percorribile.
La nuova via intrapresa porta in circa 30 minuti ai Monumentali Faggi di Benevento: ci si mantiene sempre sulla larga sterrata fino al sorgere dei magnifici e possenti alberi, ignorando altre possibili deviazioni.

Si percorre a ritroso tutto il percorso fatto fino a ritornare al punto di partenza. Il ritorno, sempre in discesa, dovrebbe risultare più veloce e più agevole.

PUOI SCARICARE LA TRACCIA GPS DELL'ITINERARIO QUI:

FILE.gpx               FILE.tcx

FOTOGALLERY


Comments